La felicità sul comodino - di Alberto Simone

 

Giornata un po' muffa oggi. È faticoso anche solo respirare, aria stantía, asfalto rovente, sole accecante. Pensieri confusi.

Quando vado in 'down' mi soffermo a riflettere su cosa fare per passare il tempo senza sprecarlo. Perché, se chiudo gli occhi e cerco di 'dare un senso alla giornata' mi vedo come una clessidra che ormai ha consumato tre quarti di sabbia... Si, insomma, quando non si è più giovanissime capita di pensarlo.

E in questi momenti, devo distogliere la mente razionale dai miei mille e confusi pensieri. Sapete come? Mi aiuta tantissimo concentrarmi sulla bellezza della vita che mi circonda. La chiamo 'fase della contemplazione', osservo e assaporo ciò che mi sta intorno: un sottile venticello, il poco verde di città, la danza delle foglie colte quasi alla sprovvista dalle leggere brezze estive (un vero miracolo, visto il caldo record di questo luglio 'africano" 😡).

Naturalmente, anche la lettura di un buon libro mi conforta e mi fa dimenticare la canicola di queste ore 😉🤓.

Leggere "La felicità sul comodino" di Alberto Simone mi ha ricordato quanto sia importante non sentirsi separati da ciò che ci circonda, che la vita ti nutre e sostiene con regali incredibili, che la felicità è sempre disponibile, ma va colta in ogni dove "quando accetti e rinunci alla tua pretesa di controllo, contemplando la bellezza e la perfezione suprema del mondo di cui fai parte. Ogni volta che ti connetterai al flusso inarrestabile della vita, ti sentirai parte di esso e sarai immediatamente sopraffatto da un immenso sentimento di gratitudine, sperimentando concretamente l’eterna e infinita felicità di esistere."

Purtroppo ci preoccupiamo troppo, i pensieri tristi ci portano ad un lento logorío. E invece basta davvero poco per ripartire con un pizzico di positività in più. Lo dico a me stessa, dopo aver riletto alcune pagine di questo libro, che, come una doccia fredda, mi ha riportato un po' di serenità e ristoro nel cuore.

Einstein e Jung, da punti di osservazione diversi, ce lo hanno detto a più riprese: siamo parti di un tutto, le nostre emozioni influenzano noi e chi ci circonda, e se "riusciamo a comprendere come funzioniamo" abbiamo trovato la chiave segreta per essere davvero felici e grati dell'esperienza che stiamo vivendo sulla nostra amata Terra.

È un bel libro da regalare perché condensa in poche pagine princípi fondamentali che aiutano la crescita spirituale di ciascuno di noi e che alleggeriscono giornate un po' pesanti (come quella mia odierna 😬).

La forza straordinaria delle parole e dei pensieri, l'allenamento ad essere più consapevoli di ciò che accade e di come agire in ogni diversa circostanza, riconoscere quanto ci limitano le nostre paure più profonde.... È tutta una questione di atteggiamento!

Come dice l'autore: "Ricordati che non sei nato per essere un bruco, ma una bellissima farfalla (...) Trova le tue risposte, trova la tua strada, trova le tue alleanze".

Pronti per il salto quantico???? 

E che "la sindrome di Braccobaldo" possa da subito contagiare tutti, anche la sottoscritta 😬😄 !!! Ma per me doppia razione ... in questo periodo di sfiga cosmica necessito di un surplus di sano ottimismo 💪😎 ...


🤓ilibridellagiu


La felicità sul comodino
Piccoli segreti per vivere meglio ogni giorno
di Alberto Simone
Editore Tea



Post popolari in questo blog

Dialoghi sulla pace - di Joseph Rotblat e Daisaku Ikeda

L'arte di sbagliare alla grande - Enrico Galiano

I codici della saggezza - di Gregg Braden